LEGNO E TRAFORO...

martedì, maggio 08, 2012 Pubblicato da JJ


Ah, sì sì! Io lo trovo estremamente rilassante. 




















La molletta è il termine di paragone per comprendere la grandezza delle punte


Occorrente per iniziare
- Un mini Dremel o finto tale. 
Io ne ho due. Uno comprato ancora in lire [A destra] e uno preso alla Lidl per 19.99€ e sono iper-soddisfatta di entrambi. Del primo, per non essere ancora defunto nonostante i miei trattementi ben poco di favore, del secondo perchè funziona davvero benissimo. 

- Punte per trapano varie da applicare al trapanino... Io lo chiamo così! 

- Qualche oggettino di legno schifido che si può rintracciare in qualsiasi negozio di belle arti o Euroland o 99 cents et similari. Collauderò prossimamente con il cartone pressato e un altro materiale che sto sperimentando... Se mi riesce, lo troverete qui... altrimenti picche! 
Suggerisco di fare allenamento con oggetti schifidi, così non vi vengono le paturnie di aver gettato via una cosa costosa. 
E poi, volete mettere la soddisfazione di rendere pregevole un oggettus horribilis???
Sebbene il procedimento sia semplicissimo e non ci voglia alcuna bravezza, bisogna un po' prenderci la mano. Quanti buchi fare, dove farli, quanto ravvicinati.. bla bla bla... 
Dopo il 200mo buchino, vi garantisco che sbagliare diventa davvero semplice.

- Occhiali protettivi e, se siete maldestrissimi, pure i guanti non sarebbero una cattiva idea. 

- Una stampante, possibilmente laser. 
- Fogli di carta simil trasparenti (carta da geometri)
- Scotch carta
- Colla vinilica
- Stoffa a piacere
- Pazienza QB


























Mi pare di sentire del brusio... 
No, cari proseliti, non vi serve alcuna abilità disegnereccia! 

Vi serve una stampante, possibilmente laser e un block notes da geometri, con la carta semi trasparente.
Andate su Google immagini e cercate quello che volete ritrarre, poi stampate l'immagine sulla carta semi trasparente. 
A questo punto, la fissate con lo scotch carta all'oggetto, avendo l'accortezza, di tenere il lato stampato verso di voi e NON verso il legno e iniziate a lavorare seguendo il disegno. 

Vi renderete presto conto che il foro d'entrata del trapano rimane nitido ma quello di uscita di sfalda. 
Del resto l'oggettino in questione vi è costato una ridicolaggine, il legno è morbidissimo e ve ne dovete fare una ragione. 

Se decidete di realizzare una scodella come questa e, SOPRATTUTTO, se la date a dei nani, tenete presente che dovete foderarne l'interno, affinchè nessuno si pigli una scheggia. 
Nel caso la mettiate sul tavolino, foderatela lo stesso perchè il didentro rimane veramente brutto da vedere. 
Ovviamente, prima, lo grattate con carta abrasiva piuttosto fine. 



















Piu' punte usate, piu' particolare sarà il lavoro finito. 
Potete trapanare qualsiasi tipo di oggettino. 
Cornici, piattini, scatoline, vassoi, vasi e scodelle. 

Qualora decidiate di rendere la scodella un porta candela, mettete SEMPRE la candelina dentro un bicchiere o un vasetto di yogurt di vetro. MAI, MAI, MAI una fiamma dentro un oggettino schifido di legno. MAI! 

Per esperienza vi dico subito che le punte del normale trapano dalla 4 compresa in poi, disintegrano il didentro e lasciano dei buchi poco nitidi anche fuori. Ecco, così non buttate via oggettini per fare le prove. Ovviamente punte per legno. 

Potete rendere i buchini colorati, foderando la scodella con una stoffa leggera del colore che preferite. 
Io ho escluso la carta, ma non avevo la carta per découpage a casa, quindi ho usato altri tipi che non si sono rivelati una bella idea. 

Per foderarla vi basterà fare un découpage con colla vinilica diluita. 

Ricordate che riempirete la stanza di segatura, che NON si soffia dentro una scodella rotonda per spazzar via i truciolini senza occhiali protettivi e tenendo gli occhi aperti [Dolorosissimo ed estremamente pericoloso] e che gli attrezzi vanno staccati dalle rispettive spine, puliti e riposti al sicuro!!!

Divertitevi! 

Cri



Per le stampe si ringrazia sentitamente l'Edicola Toscani di Via Revoltella 38/b

Altri lavoretti ---> QUI


Lascia un commento, i commenti anonimi non saranno pubblicati. Istruzioni su come fare a destra.

2 Response to "LEGNO E TRAFORO... "

  1. Désirée tra un sorso di caffè e un biscotto, dice così,

    Ma lo saic he se una ignorante come me cerca mini dremel tra le immagini di google i tuoi fai da te vengono nella prima videata? ;o)))
    Cmq la farfalla è bellerrima

    Posted on 9 maggio 2012 08:07

     
  2. JJ tra un sorso di caffè e un biscotto, dice così,

    Carissima Ditta DREMEL,
    ho controllato. E' vero!
    Cosa ne pensi di mandarmi un super kit omaggio di trapanini, punte, frese e strumenti vari???
    Comne sarebbe a dire "No perchè hai il finto-mini-Dremel Lidl??? Tu mandatemi un VERO-mini-Dremel e io userò quello! :D
    Puoi scrivermi col bottone contattami. Ti aspetto! :D

    Posted on 9 maggio 2012 11:19

     

Posta un commento

PLANET EARTH

Si è verificato un errore nel gadget